Share

Invertito l’ invecchiamento nei topi con la riparazione del DNA danneggiato

Figata

Gli scienziati dell’Harvard Medical School hanno invertito l’invecchiamento nei topi attraverso la riparazione del DNA danneggiato; la loro ricerca potrebbe portare ad un farmaco anti-invecchiamento che ripari i danni cellulari provocati dalla vecchiaia, ma anche da cancro e radiazioni

professor-david-sinclairUn gruppo di ricerca guidato dal professore di genetica David Sinclair, PhD, ha fatto una scoperta che potrebbe portare a un nuovo farmaco rivoluzionario che permette alle cellule di riparare il DNA danneggiato da invecchiamento, cancro e radiazioni.

30.000 giorni. Questa sarebbe l’estensione della vostra vita. Il famoso ricercatore sull’invecchiamento, il dottor David Sinclair, mette la vita umana in questi termini in un articolo pubblicato sulla celebre rivista Science, che ci informa che la scienza ha identificato un passaggio fondamentale nel processo molecolare relativa ai danni al DNA. La riparazione del DNA è essenziale per la vita, ma la sua efficacia diminuisce con l’età, per ragioni che non sono chiare.

I ricercatori hanno scoperto che un composto noto come NAD (nicotinamide adenina dinucleotide), che è naturalmente presente in ogni cellula del nostro corpo, ha un ruolo fondamentale come regolatore di interazioni proteina-to-proteine ??che controllano la riparazione del DNA. In un esperimento, hanno trovato che il trattamento i topi con un precursore NAD + chiamato NMN (nicotinamide mononucleotide) ha migliorato la capacità delle loro cellule a riparare i danni al DNA.

“Le cellule dei topi erano indistinguibili dai giovani topi, dopo una sola settimana di trattamento”, ha detto David Sinclair.

La sperimentazione sull’uomo della terapia NMN inizierà nei prossimi mesi per “vedere se questi risultati si ottengono anche per le persone”, ha detto.

Un farmaco anti-invecchiamento sicuro ed efficace è “forse a solo a 4-5 anni dell’ essere sul mercato, se le prove vanno bene.”

I ricercatori dicono che, oltre a invertire l’invecchiamento, la ricerca sulla riparazione del DNA ha attirato l’attenzione della NASA. Il trattamento potrebbe aiutare ad affrontare danni da radiazioni per gli astronauti nella sua missione su Marte, che potrebbero causare debolezza muscolare, perdita di memoria e altri sintomi, e più seriamente, il cancro e la leucemia e l’indebolimento della funzione immunitaria.

Il trattamento potrebbe anche aiutare i viaggiatori a bordo di aerei che volano attraverso i poli. Uno studio della NASA 2011 ha evidenziato che i passeggeri di voli polari ricevono circa il 12 per cento oltre il limite di radiazioni annuo raccomandato dal Comitato internazionale per la protezione radiologica.

L’altro gruppo, che potrebbe beneficiare di questo lavoro è quello dei sopravvissuti ai tumori infantili, che sono a rischio invecchiamento accelerato, ma anche malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2, Alzheimer, e tumori correlati al tumore originale.

Negli ultimi quattro anni, la squadra di Sinclair ha lavorato con MetroBiotech sullo sviluppo di di NMN come medicina. Sinclair precedentemente fatto un collegamento tra l’anti-invecchiamento enzima SIRT1 e il resveratrolo. “Mentre il resveratrolo attiva SIRT1 solo, booster NAD [come] NMN attivare tutte e sette le sirtuine, SIRT1-7, e dovrebbe avere un impatto ancora maggiore sulla salute e la longevità”, dice.

Sinclair è anche professore presso l’Università del New South Wales School of Medicine di Sydney, in Australia.
Lascia un commento

Figata
Invertito l’ invecchiamento nei topi con la riparazione del DNA danneggiato
Vota questo post!